mercoledì 2 aprile 2008

In totale incoerenza col titolo di questo blog, e per avvallare ulteriormente le ragioni del mio precedente post e di quello del 21 febbraio 2006, mi sforzerò per una volta di essere meno ignavo/nichilista/uomo-oggetto sessuale.

Ho sempre trovato che le iniziative politiche e antipolitiche siano piuttosto noiose, spesso inutili nonché in buona parte sterili.
Questo perché mi risulta evidente quanto siano fallate alla base e perciò trovo masochista discutere su disanime che non possono portare a nulla.
Le uniche "soluzioni" ipotizzabili erano fondamentalmente 3:
non pensarci, emigrare, darsi al partigianato armato.
Palesemente solo la terza opzione è qualcosa di attivo ma prontamente scartata dal sottoscritto per le mie proverbiali doti di pigrizia ed egoismo.
Ho quindi perseguito le prime due. Ho smesso di votare, smesso di pensarci e sono finalmente espatriato.
Purtroppo però, a nascondere la polvere sotto il tappeto non si risolve il problema, lo si rimanda e prima o poi finisce che ci si ritorce contro.

Vengo al punto.

Qualche persona di buon senso (che credevansi estinte) ha ideato un'iniziativa interessante non faziosa, ben argomentata, sensata e potenzialmente utile: www.midimetto.com.

Frenate i vostri impeti di vacuo social networking su myspace e rimandate i click al porno di turno. Dedicate quindici minuti ad una attenta lettura del suddetto sito e assicuratevi di utilizzare tutti i vostri skill di raziocinio.
Magari poi aderite e appendete al chiodo il vello ovino che tanto vi è caro.

Perché, sapete, quel tappeto dava davvero un tono all'ambiente.