lunedì 27 febbraio 2006

Chuck Norris non porta l'orologio. Decide lui che ora è.

Una donna con Chuck Norris non raggiunge l'orgasmo. Lo supera.

Quando Chuck Norris fa una gara non arriva mai primo. Arriva zero.


Il blog del mese: welovechucknorris.blogspot.com

martedì 21 febbraio 2006

La democrazia ha fallito.
È tanto lapalissiano quanto stranamente incredibile.
Millenni di lotte per rovesciare monarchi e tiranni e ritrovarsi in breve tempo con una forma di governo obsoleta.

Sì, perché la democrazia oggi non è di certo quella che intendeva Rousseau, quella del popolo adunato. La democrazia "diretta", quella senza intermediari; si deliberava sulla pubblica piazza e senza approvazione del popolo in persona ogni legge si doveva ritenere nulla.
Oggi, in quello che si vuol far passare per il terzo millennio di evoluzione umana, abbiamo invece una democrazia "rappresentativa". Noi, libero popolo in libera terra, con il petto gonfio e la bocca sempre piena di diritti e ideali di libertà, noi abbiamo scelto che in piazza si preferiva andarci per il mercato e lo shopping. Abbiamo designato perciò rappresentanti eletti a nostre veci.
Nonostante si dica che le qualità di un vero capo si possano evincere dalla capacità di delega, siamo ben lontani dall'essere tutti dei potenti leader.

Si deve allora riconoscere che l’espressione “democrazia diretta” è affetta da pleonasmo e che invece l’espressione “democrazia rappresentativa” costituisce un ossimoro. Dove c’è democrazia, infatti, c’è decisione popolare diretta; dove, invece, vi è rappresentanza non v’è democrazia.

Signore e signori, abbiamo perso.
Abbiamo un sistema di governo che è obsoleto quanto la monarchia, ma a discapito di quest'ultima ha velleità di essere migliore ed equo.
Ora, voltatevi solo per un attimo e constatate la grettezza del vostro vicino. Egli ha lo stesso peso elettorale (perciò di "governo") di voi.
Può esserci qualcosa di più iniquo?

Ponzio Pilato se ne lavò saggiamente le mani e io forse soffro di ignoranza razionale ma seguirò il suo esempio d'igiene.

Vox populi, vox dei.
Stultum est dicere putabam.

martedì 7 febbraio 2006

zoe scrive:
che lavoro fai?

you cannot be serious man scrive:
...

you cannot be serious man scrive:
non posso credere che ancora tu non lo sappia dopo tutti questi anni

zoe scrive:
eh...

zoe scrive:
ah si...fai il figo

you cannot be serious man scrive:
e a tempo pieno